Come, se dopo una gran longa piova

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 186 modifica]
PER LA LIBERAZIONE DEL MEDESIMO.


SONETTO


Come, se dopo una gran longa piova
    Vien fuora 'l Sol a rischiarar el Cielo,
    De quel, che 'l giera, el par assae più belo,
    4E par, che più 'l ne piasa, e più 'l ne giova;

Cussì al Querini dopo una gran prova
    De la so sofferenza in t'un Castelo
    El par, che con un spirito novelo
    8Cosse più belle, e niove, ancuò 'l ne muova;

Ma come chi xe in porto più no sente
    La gran paura, ch'hà sofferto in Mar,
    11Vede quel, che xe stà, nè vuol dir gnente;

Cussì lù del passà nol vuol parlar,
    E 'l manda anca i so amici quietamente,
    14S'i ghe ne parla a farse buzarar.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Come,_se_dopo_una_gran_longa_piova&oldid=67321"