Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/305

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Co semo gonzi 202 
Che diavolo de moda xe mai questa 207 
Che moda buzarada, che xe quella 208 
Certe finezze 213 
Cosa hà da far ste nostre donne adesso 214 
Chi hà strapazzà sto letto, e chi la testa 230 
Chi è stà colù, che hà strapazzà quel letto 231 
Credendo fussi morto all'improviso 235 
Compare, el mio Cotal me l'hà ficcada 247 
Con tutto quel poder, e quel schiamazzo 252 
Come quel, che all'Inferno è condannà 262 
Che i Atomi abbia fatto'l Mondo a caso 278 
Co penso al pittagorico argomento 280 
Cosa sia l'Omo, e cosa 'l fazza quà 289 
Cosa serve avvenenza, e cosa 'l brio 299 
D
Dai pulpiti se sente una gran ose 24 
De tante donne, che xe in sta Cittae 50 
Donca l'oggetto del mio amor più bello 51 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/305&oldid=64721"