Se xe, che per la Mona è fatto el Cazzo

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 177 modifica]
NO SE DEVE BIASIMAR CHI SE FÀ FOTTER


SONETTO


Se xe, che per la Mona è fatto el Cazzo,
    E per el Cazzo fatta sìa la Mona,
    Perchè mai s'hà da dirghe buzarona
    4A quella, che in la Mona tiol el Cazzo?

Un pensar questo xe da Visdecazzo
    El dir, che no la possa mai la Dona
    Farse averzer col Cazzo la so Mona,
    8Quando, che per sto fin xe fatto el Cazzo

Per cosa elo creà? Sol per pissar,
    O per tegnirlo drento in le braghesse,
    11Perchè nol s'abbia mai da doperar?

Un cogion sarìa quel, che la credesse.
    El Cazzo xe stà fatto per chiavar
    E Camariere, e Dame, e Prencipesse;
                    15E se qualcun gavesse

[p. 178 modifica]


Un'idea tanto stramba, e buzarona;
    Che 'l Cazzo fasse mal a andar in Mona;
                    18Mi digo a sta persona,

Che podemo pettarselo sul Culo,
    E no provar mai più sto bel trastulo.
                    21Alfin pò no l'è un mulo

El Cazzo, oppur qualche anema dannada,
    Che sia da tutti quanti abbandonada;
                    24L'è carne battizada,

Xe dell'istessa carne della Mona,
    Che in mezzo delle gambe gà la Dona;
                    27E quella xe parona,

E sora el Cazzo gà jus de comandar,
    Perchè l'abbia costù ben da chiavar
                    30Per poder generar

[p. 179 modifica]


Qualche ragazzo, o qualche puttella,
    Che co xe granda pò tiol la cappella,
                    33Perchè ella sola è quella,

Che hà sempre conservà, e che mantien
    Tutto el Mondo de zente sempre pien,
                    36Che a nù fà tanto ben;

Però son persuaso solamente,
    Che sia questo un pensar de quella zente,
                    39Che no è bona da gnente,

E de quei, che stravolto gà el cervelo,
    E crede de parlar solo per zelo;
                    42Mi certo col mio Oselo

Voi chiavar zorno, e notte qualche Dona,
    E cazzarghelo tutto drento in Mona,
                    45E goder sta matrona,

[p. 180 modifica]


Che xe stà messa quà per consolar
    Chi gà un bon Cazzo per poder chiavar.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Se_xe,_che_per_la_Mona_è_fatto_el_Cazzo&oldid=42826"