Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/180

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Un'idea tanto stramba, e buzarona;
    Che 'l Cazzo fasse mal a andar in Mona;
                    18Mi digo a sta persona,

Che podemo pettarselo sul Culo,
    E no provar mai più sto bel trastulo.
                    21Alfin pò no l'è un mulo

El Cazzo, oppur qualche anema dannada,
    Che sia da tutti quanti abbandonada;
                    24L'è carne battizada,

Xe dell'istessa carne della Mona,
    Che in mezzo delle gambe gà la Dona;
                    27E quella xe parona,

E sora el Cazzo gà jus de comandar,
    Perchè l'abbia costù ben da chiavar
                    30Per poder generar

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/180&oldid=64411"