Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/307

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Giera un dì all'Osteria colla mia pippa 88 
Gò una gran voggia de spiccar un volo 117 
Ghe xe al Mondo certi Siori 44 
Giove gaveva fatto sotto i brazzi 187 
Gò visto l'altro zorno 'na puttana 190 
Ghe giera un Ruffian solo in sta Città 205 
Gavè rason de dirme, Siora Mare 221 
Gran desgrazia de chi xe in Prelatura 247 
Ghè delle Mone 299 
Ghè delle Mone coi bisatei 300 
H
Hò scritto sin adesso in general 
I
In quel momento 
In diverse maniere mi hò provà 10 
I gusti del sborar, Missier Andrea 18 
In quei spileghetti 
In t'un Zardin, che giera molto belo 73 
Incauta la Natura nel formar 188 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/307&oldid=64609"