Che quelle tante gran composizion

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 96 modifica]
RISPOSTA.


SONETTO


Che quelle tante gran composizion,
    Ch'in lode della Mona mi gò fato,
    Che le xe andae per tutto quanto 'l Stato
    4Dal Mezzodì sino al Settentrion;

Che hà tegnù allegre le conversazion,
    Ch'hà piaso al visdecazzo, e al letterato,
    Che delle Tole le xe stae quel piato,
    8Che più de tutti hà dà soddisfazion;

Che queste solamente sìa in desdita
    Del Bettinelli, e che 'l me le sbuffona,
    11No stupisso, perchè l'è un Gesuita.

Lo sò anca mi, che no puol parer bona
    A un Frate, ch'è de razza sodomita,
    14La poesìa, ch'invida a andar in Mona.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Che_quelle_tante_gran_composizion&oldid=46503"