Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/308

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


I se lagna, perchè ste nostre done 217 
In un Paese, che no ghè bagni 245 
L
L'Omo se stima assae generalmente 17 
L'altro dì caminando per l'ingresso 36 
La xe ben una leze buzarona 46 
L'impareggiabil Potta in odio avesse 101 
L'anno niovo bisogna confessarse 111 
La Concorrenza, Amici, xe fenìa 271 
M
Me domandè cosa doveva far 23 
Mi no sò per qual causa, che a spuar 31 
M'hà parso ben de far al mio servizio 149 
Mo xela longa sta cogioneria 188 
Mio Perini, se vedè 253 
Mi no son un cogion, sior Baffo caro 259 
Mi no vorrìa aver fatto quel, che ho fatto 298 
N
No sò più cosa dir, che hò dito tanto 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/308&oldid=64724"