Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/311

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Piuttosto se puol dar, che 'l Sol no lusa Pag. 58 
Perchè, caro 'l mio ben, se vù gavè 108 
Per quella sfesa 109 
Per tutto dove son, e dove vago 189 
Per un poca de Mona, che gavè 225 
Poder senz'altri affanni 226 
Perchè sò ve sarà d'aggradimento 294 
Q
Quando se xe per trar l'ultimi peti 139 
Quella Donna, che mai se fà chiavar 159 
Quanto, putte da ben, ve compatisso 169 
Quando me trovo in qualche recreazion 234 
R
Resister no posso 257 
S
Se ghe fusse qualcun, che dei stupori 
Se nate Zemelle 12 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/311&oldid=64484"