O tu, che sopra il sasso sepolcrale

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 149 modifica]
L'AUTORE FINGENDOSE MORTO RISPONDE.


SONETTO


O tu, che sopra il sasso sepolcrale,
    Che chiude l'ossa mia nell'oblivione,
    Scolpisti un Epitafio bugiarone,
    4Che mi dipinge un uom così bruttale,

Ti rispondo dal baratro infernale,
    Che, poichè fosti al Mondo un Chiaccherone,
    Tu ancor verrai nel carcer di Plutone,
    8Ma da coglion per così poco male.

Per te, e per me il Decreto è già segnato,
    E sappi, che 'l castigo è differente,
    11Siccome differente fu il peccato.

Quando verrai frà la perduta gente
    Io sarò a bugiararti condannato,
    14E tu a leccarmi il Culo eternamente.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=O_tu,_che_sopra_il_sasso_sepolcrale&oldid=46530"