Giornale dell'assedio di Costantinopoli 1453/29

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.

[p. 38 modifica]A dì diexe pur mazo fesemo el conseio di dodexe in la giexia uxada de santa Maria de Costantinopoli. —

Considerando in tuti li caxi pericoloxi sia laudebel cosa a far provixion sora i fati da mar, e zascadun si vede manifestamente, che l'armada de questo perfido turco si son molto forte, e posente contra de la nostra, e perchè in questo porto de Costantinopoli e de Pera, se truova a essere nave, galie et altri fusti de più comunitade, e de più luoghi, e azochè le cose vada con i ordeni, a le bataie, che se averà a far qua da mar, e azochè nui cristiani possiamo aver vitoria e onor in questo mondo contra questo turco, e però l'andarà parte per autorità de questo conseio, che el nobel homo misser Aluvixe Diedo capetanio de le galie da la Tana, sia fato capetanio zeneral de mar, zoè de l'armada che se atruova a esser al prexente in questo porto, e che el dito capetanio abia piena libertà da far e desfar de tuti i fusti de questo porto. Fo prexa questa parte; el dito misser Alvixe Diedo in questo zorno azetò de bona voia el capitaniado, e subito comenzò [p. 39 modifica]a meter ben in ordene questo porto, e nave e galie, ma masimamente la cadena del porto, perchè quela si iera la nostra salude de l'armada nostra, e del porto nostro; messo che fo el porto, stesemo pur alquanto de mior voia senza pensier da mar. —

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Giornale_dell%27assedio_di_Costantinopoli_1453/29&oldid=41759"