Dell'Areopago i Giudici prudenti

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 197 modifica]
PER GIUDIZIO CONTRO LA N. D. LUGREZIA CORNER PISANI.


SONETTO


Dell'Areopago i Giudici prudenti,
    Tanto de far giustizia giera 'l zelo,
    I se metteva sulla fazza un velo
    4Per no veder le parti contendenti.

I la saveva longa quei sapienti,
    Perchè mossi da qualche muso belo
    Ghe podeva vegnir suso l'Oselo,
    8E no badar più altro ai argomenti.

Mi compatisso in fatti quel bell'uso;
    Ch'un Giudice buttar puol zò de sesto
    11Più assae dell'oro el veder un bel muso.

Per Dìo, se ancuò i avesse visto questo,
    Non solo ghe sarave vegnù suso
    14De darghe le so balle, ma anca 'l resto.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Dell%27Areopago_i_Giudici_prudenti&oldid=45619"