Come, che l'Emo prova un gran contento

Da Wikisource
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
EPUB   MOBI   PDF   RTF   TXT
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 63 modifica]
Paralello trà l'Emo, e l'Autore


SONETTO


Come, che l'Emo prova un gran contento,
    Co 'l pensa de montar Nave Patrona,
    Cussì co penso de montar la Dona
    4Una grand'allegrezza mi me sento.

Lù per voler montar quel Bastimento
    El rischia una burrasca buzarona,
    Mi per voler montar quella Maona
    8Me rischio de chiappar un scolamento;

Lù no varda incontrar qualche occasion
    Per contrastar con un Corsaro in Mar,
    11Mi no vardo a taccarla col Berton.

Tutti do in summa, lù per navegar
    El rischia robba, vita, e condizion,
    14E mi rischio l'istesso per chiavar.

                    Bisogna argomentar,
Che tanto possa a lù Nave Patrona,
    17Quanto, che a mi me puol la Buzarona.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Come,_che_l%27Emo_prova_un_gran_contento&oldid=41491"