Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/310

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


No ghe voi più pensar, sto pò de resto 59 
No me posso tegnir, una ruffiana 204 
Niove Mistri s'hà messo a far la Potta 217 
No intendo cosa sìa sta onnipotenza 270 
O
Oh Dìo! Cosa xe mai sto corpo uman 27 
O tu, che sopra il sasso sepolcrale 149 
Oh come dà la vita 151 
Oh che gran caldo! No se puol più; giusto 184 
Oh, se gavesse tante Doppie in Cassa 210 
Ogni Omo, che sìa Prete, e Confessor 232 
O che no ghè più gnente all'altro Mondo 235 
Ogni volta mi dago in scandescenza 242 
Osservo, che sti Santi vien depenti 286 
P
Pianta un dilemma, che hà le so eccezion 53 
Per aver scritto mì certe Poesìe 95 
Puttane, quante sè, ve dago parte 104 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/310&oldid=64869"