Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/310

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Quando sento sti gran predicatori 26 
Quel bardassa d'Amor m'hà cogionà 150 
Quel vostro pedantismo assae me stracca 156 
Querini della to sorte tirana 182 
Quel grand'omo, quel spirito elevato 183 
Quanti stolidi mai, ch'i s'hà ridotto 195 
Quanto più m'avvicino alla vecchiezza 243 
Quel Baffo, che stà in campo a San Maurizio 257 
Quando, che quella Tisica indiscreta 260 
R
Ravviva in un momento le persone 105 
S
Semo in ancuò a' na dura condizion 
Senza, che mi me porta alla lezion 27 
Senti, Nina, sta notte m'hò insognà 43 
Son tanto innamorà d'una ragazza 44 
Son tutto de fuogo 45 
Son stà a veder un zorno un bel convento 60 
Sto aver d'andar in letto, co xe sera 97 
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/310&oldid=64726"