Madama riceve

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
Madama riceve
XX secolo
Edission e fonte ▼
[p. 116 modifica]
MADAMA RICEVE.


Xe lunedì: Madama ga el gran giorno:
Sa tuta la contrada.
Se la vedi al balcon dispetinada1
Fin dopo mezzogiorno,
Che la sbati, la forbi, la scoveta2
E la magna velen cola serveta
(Vecia crose de tute le parone),
Che ghe sconquassa canapè e poltrone.

In quel giorno se magna a sofigon3
Per esser presto pronte a la parada.4
Madama la xe tuta in convulsion:
Dar la traversa5 bianca per la serva,
Meter quattro fioreti in un vaseto,
Cavar la mufa al vaso de conserva,
Dar l'ultima rangiada,6
E po serarse in camera da leto,
Per far la sua comparsa dopo un'ora
In gran toalèt come una gran signora.

[p. 117 modifica]


Sona la campanela, sona forte,
Xe visite sicuro: presto presto,
Le cori tute do, le sbati porte:
Oh Dio! che delusion!
Xe l'omo del carbon!

Dopo una dolorosa aspetativa
Sona de novo: ah si! stavolta si!
Xe siora Ciacoleti.
Saludi, complimenti, soriseti.
«La sta ben? anca mi».
La fa le tre domande de pramatica:
Cossa ghe par de sti tempazzi bruti?
Che bone idee la ga pel carnoval?
Come va a casa tuti?
La parla dele serve, dela moda,
La critica le amighe, ai scandaleti
Le ghe zonta la coda;7
E intanto le se sbircia de traverso8
Una 'l capel e l'altra i bucoleti;
E una pensa: «Che zesta!»9
E l'altra: «Quanto contrabando in testa!»

Dopo un'oreta siora Ciacoleti
Se alza e se ne va:
Complimenti, saludi, soriseti,
Madama, apena sola, tira 'l fià.10
La studa tuti i lumi,11

[p. 118 modifica]

La coverzi12 de fodra ogni poltrona,
La se cava el bel abito
E la meti una vecia vestaliona,
Perchè per el marì
Xe bon anca cussì.

Co sto povero diavolo vien casa13
Stanco de lavorar,
La zena no xe pronta.
Ma se solo el se ris'cia14 brontolar,
Madama salta su, nel vivo sponta:15
«Te pol spetar, me par, per un momento
Iera giornada de ricevimento».



Note
  1. dispetinada, spettinata
  2. la sbati, sbatte, cioè, i mobili, i tappeti ecc.; la forbi, pulisce; scoveta, spazzola
  3. se magna a sofigon, si mangia in fretta quasi in modo da soffocare
  4. per esser pronta alla parada, alla parata, cioè al ricevimento delle visite
  5. traversa, grembiule
  6. l'ultima rangiada, l'ultimo assetto.
  7. la ghe zonta la coda, vi aggiungono lo strascico
  8. le se sbircia de traverso, si sogguardano di traverso
  9. che zesta! che cesta! che paniere!
  10. tira 'l fià, tira il fiato
  11. la studa, spegne.
  12. la coverzi, copre
  13. vien casa, sincopato di viene a casa
  14. el se ris'cia, si arrischia, si azzarda
  15. Madama salta su, nel vivo sponta, scatta, punta nel vivo.