Giornale dell'assedio di Costantinopoli 1453/37

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.

[p. 43 modifica]A dì diexenuove pur de questo mexe de mazo, i diti e malvaxi turchi pieni de ogni iniquità, se inzegnò, e feze con efeto uno ponte, che traversava el porto, zoè dal teren de Pera, fina a la banda de Costantinopoli, suxo la palixada, el qual ponte si iera fato de botte grosisime, e ligade una arente l'altra, e puo' de sora via de queste bote si ne iera travi longhi e ben ligadi uno con l'altro, per muodo che el iera uno beletisimo e forte ponte, e questo ponte il tene cusì fatto, e apariado, per doverlo destender a traverso del porto in nel zorno de la bataia zeneral, azò che quelo vignisse a dar piui bataia a la tera, et anche i fexe questo per caxon, che se sparpagnasse più homeni atorno la tera, azò che lor turchi più tosto avese sua intention, da la banda de tera, dove che le mure si iera butade per tera da le bombarde; si questo ponte fosse stado destexo a traverso del porto avanti la bataia zeneral, una sola bota de bombarda si l'avaria roto, e tuto [p. 44 modifica]desfato, ma come de sora ho dito, i non el fexe per altro, salvo che per far sparpagnar la zente per le mure. Questo ponte se vignia a destender per mezo la porta del Chinigo, ma questo tal ponte mai si non fo destexo, e questo perchè el non fo de bexogno a lor turchi; sì che questo sono tuto quelo che hozi ha seguido, sì da mar come da tera; pur da tera non resta mai el dì con la note, de bombardar, e de andar butando mure asai per tera, e i nostri de ora in ora fazando de boni repari de bote e de tera, in muodo che el vignia quaxi ad eser sì forte come da prima. Freze e scopeti, nui ne avevemo da turchi senza numero niun, e cusì avevemo ogni zorno de queste frezari, e de le sue bombarde e de soi cridori, segondo lor consuetudine. —

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Giornale_dell%27assedio_di_Costantinopoli_1453/37&oldid=41767"