El galante de la terazza

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
El galante de la terazza
1905
←  Vogio xe morto! Edission e fonte ▼ La «Cavalleria Rusticana»  →
[p. 44 modifica]
EL GALANTE DE LA TERAZZA1
Per musica.


Senza secae, senza fastidi in mente,
verso le çinque, sempre galanton,
co' tuti che me varda, fra la zente,
4fasso cussì la prima aparizion.
Vardo in giro co' un'aria impertinente,
digo co' l'erre qualche bel pardon,
saludo una signora e là darente
8scominzio a far, se ocore, anca 'l licon!!

Coleti falstaff,
sciarpe in color,
real-panama
12da gran signor;
co' mi se ride
co' mi se ciazza:
son el galante
16de la terazza!

[p. 45 modifica]


Se me meto a parlar co' le signore
no digo che bons mots, che complimenti:
«Oggi, madama, mi toccate il cuore,
20i vostri occhi sono più lucenti.
Oggi, madama, siete uno splendore,
le vostre chiome sono più fluenti». —
Ele alora me ride e po', se ocore,
24per ringraziarme, le me mostra... i denti.

Coletti falstaff, ecc., ecc.

Le tose le me buta le ociadine,
le me varda co' un far da inamorae,
mi ghe digo graziose paroline
28fin che le go' sul serio incaenae;
ghe porto l'ombrelin, le manteline,
ghe çedo el posto se no l'è sentae,
e po' in cambio de tute ste moine
32ciapo pestoni ai cai e anca peae!

Coletti falstaff, ecc., ecc.

Luglio '902.



Note a cura de l'autor
  1. del Stabilimento bagni del Lido.