Amici, son in Mona. Oh che gran gusto!

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 20 modifica]
L'AUTORE VORRIA ESSER TUTTO CAZZO.


SONETTO


Amici, son in Mona. Oh che gran gusto!
    E son in mona della mia diletta,
    Ora ghe tocco 'l Cul, ora una Tetta;
    4E in questo posso dir, che gò 'l mio giusto.

La s'hà mollà le cottole, e anca 'l busto
    Acciò, che con più comodo ghe 'l metta;
    In bocca la m'hà dà la so lenguetta,
    8E la me trà ogni tanto qualche susto.

Mi me la godo fuora de misura,
    E aver vorrìa l'osello longo un brazzo
    11Per furegarghe ben in la Natura.

Ah! Che per far più grando el mio solazzo,
    E per darghe più gusto a sta creatura,
    14Esser vorrìa in sto punto tutto Cazzo.