Al popolo zucon

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
Al popolo zucon
1921
Edission e fonte ▼

Popolo mio zucon,
a qualunque partito
o sfumatura o sotodivision
che ti te trovi iscrito,
5scoltime ben: pensighe sora e po’
dime se in mezo a tuto el ciacolò
in fin adesso a ti
altri ga mai parlà
co più sinçierità
10de quela co la qual te parlo mi.

Politica, elezion
partiti opur programi eletorali
de qualunque misura
(fata qualche rarissima ecezion)
15xe tuta un’impostura.
In genere i giornali
xe le serve pagae
perché le tagiadele fate in casa
vegna al publico in mostra destirae
20e i candidati, (meterlo in soasa
chi no risponde al tipo) i candidati
o i xe vissighe sgionfe de ambizion
vestìe de un veladon,
opur i xe, senza mostrar el spigolo
25furbi matricolati,
o i xe gnochi impotenti
che se lassa dai furbi intraprendenti
monzer per el bonigolo.

Che vaga al Parlamento un scalfaroto,
30un avocato opur un publicista
un vecio rimbambìo,
un bravo zovenoto,
o un putelo da teta e panbogìo,
un prete o un socialista,
35co i riva in quel ambiente
e su quel monte in cima,
(se combineli prima?)
tuti quanti va a gara a no far gnente.
E la moral xe questa
40che per mandarli su
xe inutile de romparse la testa,
vaga lu o vaga lu,
bestia più, bestia manco nel complesso
za la baraca tira via l’istesso.

45Bisogna, ti dirà, cambiar sistema!
Eco, ciò, su sto tema
saressimo d’acordo.
Ma… cassa! Ghè un gran ma…
E seben para sordo
50a l’idealismo ancuo convenzional,
mentre inveçe no so’ che un stomegà;
seben daga el consiglio de votar
per questo o quelo senza çinquantar,
finissa la canzon
55co un riciamo leal
che xe ricordo e racomandazion:
popolo mio zucon
verzili ben i oci.
In Russia col fior fior
60de comunismo e de rivoluzion
che sogna e spera el bon Bernau coi soci,
ogni lavorator
xe a conti fati deventà paron:
ma soltanto paron… de i so peoci.