Pagina:Serie degli scritti impressi in dialetto veneziano.djvu/67

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


Libri si fecero varie ristampe, ma sotto diversi titoli. Sotto quello di Piacevoli et ingeniosi Discorsi ec. è altra edizione di Venezia, degli Alessi, 1554, in 8. E' intitolata Cheribizzi una stampa di Venezia, 1559, in 8. Col proprio nome di Lettere si trovano poi le meno antiche ristampe; e tale si è una di Venezia, 1563, in 8. in Libri tre; altra di Venezia, Pincio, 1572, in 8. in Libri quattro; altra di Trevigi, Zanetti, 1601, in.8.; ed altra pure di Venezia, 1610, in 8.

Andrea Calmo nacque in Venezia verso il 1510 da un barcajuolo, il quale volea avviarlo allo stato ecclesiastico, il che servì ad ottenergli una buona instituzione. Chiamato dall'indole sua a tutt'altra carriera, grandemente si distingueva nel canto, e passando poi al teatro, meravigliosamente riusciva nel personaggio di Pantalone. Accintosi a divenire scrittore nel patrio Dialetto pubblicò prima d'ogni altra cosa le presenti Lettere, che non mancano di sali, di arguzie e di lepori; ma 'l ciel ci guardi da quelle contenute nel quarto Libro, tutte d'argomento amoroso e indiritte a donne ideali. La Loro lettura è mera perdita di tempo, il che a ver dire non è delle antecedenti, le quali ci danno raccolta la familiare corrispondenza dal Calmo tenuta con Lodovico Dolce, con Paolo Giovio, con Girolamo Parabosco, con Pietro Aretino, con Jacopo Tintoretto, con

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Serie_degli_scritti_impressi_in_dialetto_veneziano.djvu/67&oldid=59630"