Pagina:Serie degli scritti impressi in dialetto veneziano.djvu/68

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


Antonfrancesco Doni. Molte d'esse Lettere sono dirette a veneti patrizj, fra' quali v'ha Federico Badoer, ed una è scritta al gran Michelagnolo Buonarroti.

—— dello stesso, Rime Pescatorie ec. Venezia, Giovambatista Bertacagno, 1553. In 8.vo.

Non Rime Pescatorie, ma Canzoniere sarebbe il più acconcio titolo di queste Rime, poiché vi si leggono Sonetti, Stanze, Capitoli, Madrigali, Disperate, Canzoni, Epitafj d'argomento diverso da' pescatorj; e le Rime Pescatorie si confinano ad alquanti Capitoli. Havvi eziandio un Comento a due Sonetti del Petrarca, ed ogni cosa sempre dettata nel veneziano Dialetto. Meritò, ed ebbe questo Canzoniere varie ristampe. Sono a me note, una di Venezia, Sigismondo Bordogna, 1559, in 8.; altra di Venezia, 1561, in 8.; altra di Venezia, Ventura Salvador, 1583, in 8. col titolo: Le bizzarre faconde et ingeniose Rime ec.; ed una col titolo di Opere diverse di mess. Andrea Calmo; Trevigi, Fabrizio Zanetti, 1600, in 8.

—— Egloghe Pastorali. Venezia, per Giovambatista Bertacagno, 1553. In 8.vo.

Si trovano di queste Egloghe ristampe di Venezia, 1558, in 8; di Venezia, 1559,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Serie_degli_scritti_impressi_in_dialetto_veneziano.djvu/68&oldid=65270"