Pagina:Scherzi poetici di vari celebri autori italiani e veneziani.djvu/118

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


DI GIO. BATTISTA BADA


     Un tutor avea l'entrae
Del pupilo consumae.
In giudizio a render conto
L'è chiamà circa sto ponto.
5El pupilo che ha cità
Sto tutor, cussì à parlà:
Mio sior pare m'à lassada
Una bela e grossa entrada;
El tutor ch'è qua presente,
10M'à ridoto senza gnente;
Fazzo istanza acciò me sia
La mia roba risarcia.
El sior giudice (parlando
Col tutor) dise: Comando
15Presentar vu al mio ministro
Ogni libro de registro
De l'uscida e de l'entrada;
Che ogni cossa sia incontrada