Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/291

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


PROMESSA, E CONSEGGIO AD UN AMIGO.


SONETTO


Berti, se la Natura no me ingana,
    Per ordine d'età ti gà d'andar
    Dal gran Pluton a farte buzarar
    4Prima de mi 'na qualche settimana.

Cento Sonetti in lengua Veneziana
    Te darò a Cà del Diavol a portar,
    Che, co i leze Pluton, mi voi sperar,
    8In premio che 'l te trova 'na puttana

Intanto scriverò con tutto 'l cuor,
    Che più, che la mia Musa sarà grassa,
    11I te farà a Cà del Diavolo più onor.

Te servirò anca dopo, e a quei, che passa
    Ti ghe dirà, che son to prottetor,
    E s'i hà qualcosa del mio, ch'i te lo lassa.
                        15Co vien una bardassa

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/291&oldid=60943"