Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/156

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Poderè cussì sentarve
    Delle Donne alla Toletta,
    E con elle solazzarve,
    16E ziogar alla Bassetta.

Averè fatto 'l guadagno
    D'andar soli zorno, e notte,
    Senza quel Padre compagno,
    20Che ve secca le ballotte.

No avere più ancuò la briga
    De far scuola a sti ragazzi,
    Ne farè la gran fadiga
    24D'insegnar ai visdecazzi.

Più trà i miseri mortali
    No anderè per Missionari
    Ne farè più al Culo i cali
    28A scaldar Confessionarj

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/156&oldid=64799"