Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/146

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


CRITICA CONTRO LO STESSO CHIARI.


SONETTO


Hà fatto con poetica licenza
    La comedia in Parnasso un gran discorso,
    A segno tal, che senz'alcun rimorso
    4Quel Congresso hà spedìo Chiari in absenza;

Ma me voggio appellar de sta sentenza,
    Voi far a un altro Giudice riccorso,
    Zà, che me dà la leze sto soccorso,
    8Che se avvanza no voi sta maldicenza.

Come? Sul dito sol dell'indolente,
    Ch'hà reclamà con tanto gran schiamazzo,
    11Se giudica cussì summariamente?

Per ordene, e per merito sto spazzo
    Voi far tagiar, e voi veda la zente,
    14Che quel gran discorson no val un Cazzo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/146&oldid=60841"