Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/38

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


BELLEZZA D'UNA RAGAZZA.


SONETTO


L'altro dì caminando per l'ingresso
    Una ragazza hò visto sul balcon
    Cussì bella, e gentil, che corponon
    4La compagna no ghe xe in tutto 'l sesso.

L'hò vista, se puol dir, de rebalton,
    Ma el viso zà me xe restà sì impresso,
    Cosa serve, per Dìo, zà lo confesso,
    8Che per ella l'Osello hà dà un tiron.

Do Tette la gavea, che parea late
    Descoverte, se sà, che l'uso è tal,
    11Assae più grande delle mie culate;

Do occhj, per Dìo, che intima guera,
    Una man bianca degna de cotal,
    Un viso in summa da buttar a tera
                        15Qualunque, che ghe giera

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/38&oldid=60789"