Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/284

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Fatto in terra da boccali,
    Ma de quella bianca, e slissa,
    Spero andar in quei orinali,
    16Dove, che le belle pissa;

Spero in fuogo pò ridotto,
    Che me metta qualche Puta
    Alle Cottole de sotto
    20Per tegnir la Mona suta.

Gaverò pò un gusto matto,
    Ch'una Donna franca, e brava,
    Quando in acqua sarò fatto,
    24Che la Mona la se lava.

Spero nascer pò in t'un fior,
    Che ste Donne graziosette
    Per sentir quel bon odor
    28Le me metta frà le Tette.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/284&oldid=64704"