Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/242

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


CONGRATULAZION CON CORNELIA.


SONETTO


Gnessun puol concepir quant'allegrìa
    Me sento bulegar in tei polmoni
    A vederme davanti a quel Frugoni,
    4Che xe in ancuò l'onor della poesìa.

Beati chi puol star in compagnìa
    Con una de sta sorte d'Omenoni,
    Che ghe ne sà più assae i so cogioni
    8De tanti, che hà studià 'na librarìa.

Felice vù, Cornelia, che gavè
    La bella sorte ancuò de star con lù,
    11Che Laura col Petrarca me parè;

Ma più giudizio spero gabbiè vù,
    Ch'al platonico amor no baderè,
    14Amor, ch'ai nostri dì no s'usa più.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/242&oldid=60740"