Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/195

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


SORA LE PRESENTI ELEZIONI.


SONETTO


Savio è in Colleggio Paulo Contarini!
    Per Dìo, che giera meggio, ch'i facesse
    Savio quel cosso, che se gà in braghesse,
    4Ch'almanco, se nò altro, el sà far nini.

Par, ch'i studia far dei babbuini,
    Desmentegai del publico interesse,
    Quasi un de quei Colleggi i lo credesse,
    8Che se và a tiorlo in Cul, e a far latini.

E adesso un certo Balbi è saltà fuora,
    Che co 'na testa piena de panada
    11El parla, come parla uno, che sbora.

Mo cos'è st'insolenza buzarada?
    Farali romagnir in so malora
    14Debotto el Smerdariol della contrada?

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/195&oldid=60702"