Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/181

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Ma per altro tutti chiava,
    O per forza, o per amor,
    E la Donna se la cava,
    96E gà in Culo 'l Confessor.

Tutti pensa a far chiccona,
    E dar gusto al so corpazzo,
    Pensa i Omeni alla Mona,
    100E le Donne pensa al Cazzo.

Ogni Donna mi vorrìa,
    Ch'al so onor avesse mira,
    E sta cosa bramerìa,
    104Perchè ancuò più nol me tira.

Co gaveva la gran vogia
    De chiavarle tutte quante,
    Me toccava aver la dogia
    108De trovarle tutte sante.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/181&oldid=64677"