Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/154

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


RICCORSO A CUPIDO CONTRO LA SO INNAMORADA.


SONETTO


Al Tribunal d'Amor hò fatto un zorno
    Chiamar avanti la mia Innamorada,
    Perchè custìa con arte buzarada
    4La m'hà cavà quanto gaveva intorno.

Da ela no hò podesto aver un corno,
    Per quanto, che assae ben l'abbia trattada,
    In giudizio per questo l'ho chiamada
    8Per riparar ogni mio danno, e scorno.

Su sto tenor hò fatto la mia estesa,
    Ma sentì quella gran buzaradona,
    11Dove la gà piantà la so defesa;

Che la giera una putta onesta, e bona,
    Ma Amor cussì hà deciso ogni contesa:
    14Fia deghe 'l Cul, co no volè la Mona.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/154&oldid=60674"