Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/101

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


SIMILE.


SONETTO N.° III.


Sol tormento le xe, solo dolore
    Quelle cose, che stima sto Mondazzo;
    Piaser no ghè sora 'l piaser del Cazzo
    4Sora tutti i piaser piaser mazore.

Che bel piaser, che contentezza 'l cuore
    Prova dell'uom allor, che l'entra in chiazzo,
    E a gambe spalancae sora 'l stramazzo
    8El trova la so Donna tutt'amore.

Paragon no ghe xe, nè più gran gusto
    Gà bù l'antica età, nè la novella,
    11Diga pur quel, che vuol el Mondo ingiusto;

De quel, che sente l'uom visin a bella
    Donna, che dopo averse slazzà 'l busto
    14S'alza da per se stessa la gonnella.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/101&oldid=60640"