Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/274

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Ma saveu, che Mago è questo,
    Che fà ancuò tanto malano?
    El xe un, ch'hà puzà el cesto,
    32O sia'l Cul in Vaticano.

El xe un, ch'hà la chiavetta
    Del secreto molto bella,
    Basta el batta la bacchetta,
    36Che fà tutti andar in cella.

Nol vuol più, che se marenda,
    Nè se magna più pottacchio,
    Perchè 'l vuol, che ben se venda
    40I bisatti da comacchio.

Nol vuol più, che chi hà l'impresa
    Dei Teatri, ch'i vadagna,
    Tutto'l vuol, che vada in Chiesa,
    44E che i Preti, e i Frati magna;

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/274&oldid=64593"