Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/26

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


I SPASSI, CHE SE PUOL TROVAR NELLA MONA.


MADRIGALE


In quei spileghetti,
    Che ghè trà i peletti,
    ghè spassi da matti
    Col Cazzo, e col deo,
    5Ma tutti no sà.

Bisogna bel bello
    Fregarghe l'Osello;
    E pò in t'un momento
    Pararghelo drento,
    10Co l'è ben tirà.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/26&oldid=60549"