Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/25

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


GUSTI CHE SE TIOL COLLA SO DONNA.


SONETTO


Quando son solo colle mie raise,
    Sentì cosa, che fazzo, e in che maniera,
    Mi fazzo, che le man la puza in tera,
    4E questo a panza piena se ghe dise.

Dopo la chiappo, come una valise,
    E del so Cul me fazzo una visiera,
    E come, che s'impianta una bandiera,
    8Ghe metto el naso fin alle raise.

Ghe refilo pò dopo una fottua,
    Ghe torno alzar le gambe, e 'l culiseo
    11Ghe becco in pressa, co faria 'na grua.

La baso tutta, come un Agnusdeo,
    E, co mo dà de basi una passua,
    14La torno a far sborar, ma con un deo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/25&oldid=60542"