Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/95

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Voggio un muso, che me piasa,
    E che gabbia un pò de vezzo,
    Che no voi robba per casa,
    48Che me fazza del ribrezzo;

Ma per questo tanto bella
    Mi no voggio, che la sia,
    Perchè sò, che allora quella
    52No sarave tutta mia;

Perchè a certe gran bellezze,
    E savè, che no ve adulo,
    Tutti vuol farghe finezze,
    56Tutti vuol liccarghe 'l Culo;

E l'amor, che solo nasce
    Da un bel muso per natura,
    Se puol dir, che'l muor in fasce,
    60Perchè 'l bello poco dura;

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/95&oldid=64520"