Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/185

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Le ga più umor assae delle Contesse,
    Con abiti le và da Prencipesse,
                    18E no le gà braghesse,

Siben, che questa xe una cosa bona,
    Perchè più facilmente ogni persona
                    21Puol toccarghe la Mona,

Una Mona, che tante a dirla schietta
    Donne, che sulla potta i Cazzi aspetta,
                    24La gà più sutta, e netta;

Ma xe noto con tutti i so ornamenti,
    Che xà le gà pettà ai so serventi
                    27Dei boni scolamenti.

Per altro le la porta assae cimada,
    Le dise, che gnessun ghe l'ha toccada
                    30Con aria buzarada;

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/185&oldid=64414"