Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/18

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


I VANTAGGI DELLA MONA


SONETTO


Gran beni, che la Mona al Mondo fà,
    Ella cava la fame ai affamai,
    Ella veste quelli, che xe despogiai,
    4E alloggio ai pellegrini ella ghe dà.

Con certo liquoretto, che la gà,
    Ella cava la sè a chi è arsirai,
    Ella consola tutti i appassionai,
    8E la ghe dà salute all'ammalà.

Me stupisse, che tante gran nazion,
    E trà l'altre i Egizj zente dotta,
    11Abbia bù per le bestie devozion;

I hà adorà sin la Rana, e la Marmotta,
    El Cazzo ancora hà bù le adorazion,
    14E mai gnessun no gà adorà la Potta.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/18&oldid=60326"