Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/147

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


I ABBELLIMENTI DELLE DONNE


SONETTO


Cosa credeu, che voggia dir quei tanti
    Abellimenti delle nostre Done?
    Quei buccoli, Topè, quelle corone
    4De fioretti de pezza, e de brillanti?

Quelle belle cascate, e quei bei guanti,
    Quelle scuffle, e bocchè, quelle pierone,
    Quelle coe d'Andriè buzaradone,
    8Quei cottoli, camuffi, e guardinfanti?

Queste, e tant'altre belle cosette,
    Che sparse, e unite tutte quante insieme
    11Le forma quelle belle figurette?

Queste quante le xe, a mi credeme,
    E ve la digo a note chiare, e schiette,
    14Altro no le vuol dir, se nò, fotteme.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/147&oldid=60296"