Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/145

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


AFFLIZIONI DELL'AUTORE, CO NO È IN MONA


SONETTO


Come un nocchier in Mar senza timon;
    Un pellegrin, che xe fora de strada,
    Un Orbo, che la guida ghè scappada,
    4Uno, che abbi da star sempre in preson;

Un, che sia licenzià dal so paron,
    Uno, che in una busa profondada
    Sia andà, per quanto el crìa, una buzarada:
    8Gnessun gà mai de ello compassion.

Un, che più de regnar gusto no sente,
    Un, ch'abbia perso qualche cosa bona;
    11Uno, che sia accusà benchè innocente,

Un, che hà un nemigo, che no la perdona;
    Un, che tutto vorrìa, e che no gà mai gnente,
    14Cussì mi son, quando no son in Mona.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/145&oldid=60294"