Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/126

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


SOGNO


SONETTO


Hò visto in sogno Amor, che se lagnava,
    Che le Donne de lù fava baccan,
    E che le lo trattava, come un can,
    4E che dei schiaffi, e pugni le ghe dava.

El cuor de compassion el me cascava,
    Perchè per tutto el giera poco san,
    L'aveva rotto i brazzi, e anca una man,
    8E come un zotto, e strupio el caminava;

Addosso gò tegnù l'occhio a pennello,
    E hò visto, che de san perfettamene
    11Altro lù no gaveva, che l'Osello.

Hò dito; questo xe segno evidente,
    Che le Donne no tiol de mira quello,
    14Ma che le fà l'amor senza far gnente.

                    M'hò stupìo veramente;
Che hò sempre sentìo a dir fin da ragazzo,
    17Che amor senza chiavar no val un Cazzo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/126&oldid=60279"