Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/104

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Se la xe una bona Dona
    D'un costume, che no falla,
    Tanto ben i ghe la sona,
    192Che bisogna, che la balla.

I Parenti boni amici
    Mi li voi, ma nò serventi,
    Perchè l'arme trà i nemici,
    196E quell'altro trà i Parenti.

Mi no voi gnanca quell'uso,
    Che gà tante del Compare,
    Che no voi, che vegnir suso
    200El ghe fazza un dì la mare.

Sò, ch'i dise, che 'na Dona
    Che xe senza Cavalier,
    La xe come una persona,
    204Che xe là senza mestier;