Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 3.djvu/303

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Per semplice piacer,
Per singolar passion,
Per so divertimento,
I nostri Castelani e Nicoloti
I se fa generoso tratamento
440De pugni, de sberloti,
De spente, de peae, de pizzegoni,
De pignate
Spietate,
E de sgrafoni,
445Da far per el dolor,
Che ze eloquente,
Andar el scodidor
In acidente:
Vegnì vegnì, che degno ze 'l sogeto,
450E che vegna ogni classe de persona
A veder come ancuo qua per dileto
La zente più robusta se bastona,
Come che combatendo testa a testa
I se flagela e pesta
455In modo tal,
Che ghe ne indormo ai bruti
Per finir squasi tuti
A l'ospeal,
E come da l'orgasmo entusiastà
460Qualcun canta vitoria
Nel'ato che dai pugni snombolà
L'è drio a spirar sul campo de la gloria.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Pronostici_e_versi_di_Camillo_Nalin_3.djvu/303&oldid=64314"