Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 3.djvu/300

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Col so competitor,
Tutiquanti se bate
Co intrepido valor,
355Co singolar maestria
Nel gran cimento,
Tantochè pararia
Divertimento
Darse pache sonore,
360Darse bote de quele
Da lassarghe la pele
Anca se ocore;
Se contrasta la gloria,
Se alterna la vitoria,
365Ossia quelo da questo
In forza prevalente
El ghe ne tol su un pesto
Che no ve digo gnente,
E questo che de l'esito se gode
370Da là un pocheto resta
Da st'altro prode
Consolà da festa;
Tizio, che per mezz'ora
ln tanta so malora
375El manda tutiquanti
Queli che ghe vien soto,
Intiva dopo tanti
In quelo dal saroto,
Che lo inzuca,
380