Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 2.djvu/3

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.




Nello svariato numero dei componimenti dell'Autore, quello, dove la fantasia à voluto manifestarsi, direi quasi con pompa, si è senza dubbio il Regno immaginario; in questo fingendosi egli destinato ad un trono, forse a quel di Maometto, appalesa la magnificenza delle sue viste, le sapienti disposizioni progettate per la distributiva giustizia, pel decoro del suo turbante, e per la prosperità dei soggetti suoi popoli.

Con tale componimento, dando principio al secondo volume, intendo di soddisfare al desiderio di alcuni che me ne fecero replicatamente la inchiesta. Faccio seguito colle Novelle, e fra queste concedo il primato al Matrimonio in Tunesi, ed al Mario Malani, le quali vestite con facile rima, ed ornate da fantastiche circostanze presentano gravi due leggieri argomenti; e qui devo augurarmi, che la curiosità di quelli che amano il veneziano dialetto estendasi in guisa da accrescere il numero degli associati, che per fatalità molti non sono.


G. B. Andreola.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Pronostici_e_versi_di_Camillo_Nalin_2.djvu/3&oldid=65568"