Pagina:Delli componimenti diversi di Carlo Goldoni 1.djvu/226

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



12Flavia. Respondevele gnente quelle do
     Zentildonne modeste, e virtuose?
Graziosa. No m'arecordo ben: ma ho visto, e so,
     Che le se fava el segno della Crose.
     Me par, che le volesse vegnir zo,
     Per no veder ste scene dolorose;
     E l'Anzolo gh'ha dito: No sorelle,
     Che ve voggio mostrar cosse più belle.
     
          13Vardè là quela casa benedetta,
     Dove sè tutte do vegnude al Mondo;
     Là vederè, che la virtù perfetta
     Rende ai vostri Parenti el cuor giocondo.
     Vardè la vostra Genetrice eletta,
     Che d'amor, che de grazie ha el cuor fecondo;
     Vardè el Fradello, che la Patria onora,
     E un pezzetto più in là vardemo ancora.
     
14Flavia. I Anzoli certo i gh'ha la facoltà
     De veder, e far veder da lontan.
Graziosa. Roma in tun batter d'occhio el gh'ha mostrà,
     Dove nel gran Palazzo Venezian
     L'altra Sorella specchio de bontà
     Xe col so sposo, e col Missier Sovran,
     Dissendoghe de più: Per onor vostro
     L'ha abuo l'educazion drento in sto Chiostro.
     
          15E tornando a Venezia, el gh'ha indicà
     L'altra Sorella, che xe al Corpus Domini,
     E le amie amarose, che xe qua,
     E de Casa Corner tuti i grand'omini.
     El seguitava a dir; ma xe sonà,
     Come che avè sentio, l’Angelus Domini.
     Sè vegnua, d'amicizia in testimonio,
     A desmissiarme, e xe fenìo l'insonio.

16Flavia. Questa, Sorella cara, a parer mio,
     Digo, che la xe stada una vision.
     Ancuo per grazia del Signor Iddio
     Ste do Sorelle le fa profession,
     E se cognosse, che in sto logo pio
     Le ghe vien tutte do per vocazion.
     E acciò ghe riessa el Monistier giocondo,
     L'Anzolo gh'ha mostrà cossa xe el Mondo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Delli_componimenti_diversi_di_Carlo_Goldoni_1.djvu/226&oldid=62337"