Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/83

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


LXXI


O d'Egito piramide famose,
     O gran sepolcro da Artemisia alzà,
     O bel tempio da Erostrato brusà,
     4O del Re Ciro case deliziose,

O muragie de Menfi portentose,
     O colosso del Sol sproposità,
     O simulacro a Giove dedicà,
     8Del mondo rarità maravegiose!

Vu sete sole fin adesso, è vero,
     Per tanti e tanti secoli, le cegie
     11Gavè fato inarcar al mondo intiero;

Ma chi vede sta Coa, la chiama ancuo
     La maravegia de le maravegie,
     14E no i ve conta più gnanca un stranuo.