Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/51

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


XXXIX


Tanto go bu in amor sempre a provar,
     M'ò catà cussì sempre malcontento,
     Che avea fato el più gran proponimento,
     4Anzi fina zurà, de mai più amar.

Me parea no poder mai più cascar;
     Ma el proposito infin, ma el zuramento
     In t'un fiat, in t'un supio, in t'un momento,
     8In bota i xe andà a farse sacagnar.

Che 'l veder una Drezza, un giozzo, un colo,
     Zuramenti strazzar, sbregar propositi,
     11Inamorarme l'è stà un ponto solo:

Dirà qualcun: Cussì casca i minchioni:
     Chi sta in guardia no fa de sti spropositi;
     14Ah! che de nu no semo mai paroni!