Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/127

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


II


Quando m'insonio
     De quela bela,
     De quel'amabile
     Ortolanela
     Che vende bocoli,
     6Latughe e brocoli,
La trovo docile,
     La trovo amiga,
     Par che la spasema,
     Che la me diga:
     Per ti soleto
     12Mi sento afeto;
E tuta fervida,
     Tuta tremante,
     Che la me cocola
     In quel istante
     Con certa grazia,
     18Che mai no sazia;
Ma quando Fosforo
     Ne porta el zorno,
     E che solecito
     Ghe coro intorno,
     L'Ortolanela
     24No xe più quela.