Canti popolari vicentini/XXIV

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
100 percent.svg
Qualità del testo: sto testo el xe stà trascrito e rileto.
←  XXIII Edission e fonte ▼ XXV  →
[p. 20 modifica]
XXIV.

'Na volta aveva un moroseto fido
Ghe tuti i me segreti ghe contava;
Desso l'è maridà quel traditore
L'ha palesà i secreti de l'amore:
L'ha palesà, l'ha palesato tuto
L'ha palesà quel che ben siam voluto.


Ecco ciò che è l'oggetto di tanta gelosia per le contadinelle, i segreti dell'amore; ed è per questo che tanta ripugnanza hanno a comunicare, a chi ne le domanda, queste canzoni, ove è depositata schietta la vera storia dell'amore, e de' suoi segreti più intimi.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Canti_popolari_vicentini/XXIV&oldid=54602"